I migliori integratori per rallentare l'invecchiamento

Con l'avanzare dell'età, potremmo non sentirci più anziani nello spirito, ma è probabile che iniziamo a sentire e vedere il costo fisico che ha sui nostri corpi. È inevitabile che le cose rallentino; i nostri corpi non funzionano come prima, e in alcuni casi, e la malattia cronica diventa più probabile.

Nel complesso, la popolazione sta invecchiando e con questo aumento dell'età aumenta il desiderio di prevenire l'invecchiamento e migliorare la longevità.

Alcuni dei fattori che influenzano l'invecchiamento sono inevitabili. Questi includono il tempo, la genetica e le mutazioni che si verificano come parte della normale elaborazione cellulare e questi sono sfortunatamente fuori dal nostro controllo.

Fortunatamente, ci sono alcuni fattori che influenzano l'invecchiamento che sono sotto il nostro controllo come la nostra esposizione al sole e alle sostanze inquinanti, consumo di alcol, fumo e nutrizione.

Il progresso della medicina moderna ha aiutato molto la ricerca di vivere più a lungo e prevenire le malattie croniche. Tuttavia, per alcuni, l'idea di una vita di pillole non sembra così attraente come un rimedio naturale.

È qui che entrano in gioco gli integratori.

L'integrazione di nutrienti essenziali e non essenziali per prevenire il processo di invecchiamento è diventata una vasta area di ricerca e un'industria ancora più grande.

In effetti, una recensione sui supplementi per l'anti-aging pubblicata sulla rivista Clinical Applications for Aging affermava: "Il processo di invecchiamento porta a cambiamenti biochimici e fisiologici che possono essere rallentati e talvolta invertiti attraverso l'uso appropriato di integratori alimentari."

Quindi quali supplementi possiamo prendere per aiutare a rallentare questo processo di invecchiamento per aiutarci a guardare e sentire il nostro meglio?

Questa recensione esaminerà i supplementi anti-invecchiamento popolari, la loro ricerca, dosaggio ed efficacia. Mentre non possiamo fermare il processo di invecchiamento nei suoi percorsi, la possibilità di rallentarlo con questi supplementi sembra del tutto possibile.

Supplementi chiave anti-età 7

Vitamina C

La vitamina C è una vitamina idrosolubile essenziale trovata in frutta e verdura come arance, pompelmi, peperoni rossi e verdi e broccoli.

Gli uomini adulti hanno bisogno di 90mg di vitamina C al giorno e di donne adulte 75mg al giorno per mantenere i nostri normali processi corporei. Poiché si trova in così tanti cibi comuni, la maggior parte degli adulti è in grado di soddisfare questa RDA (1).

Spesso, quando pensiamo all'invecchiamento, pensiamo al modo in cui guardiamo. Come quello che succede alla nostra pelle quando invecchiamo, come punti di età, rughe e danni del sole.

Il danno solare in realtà contribuisce a troppi segni fisici dell'invecchiamento che vediamo e questo è noto come fotoinvecchiamento. Il danno causato dal sole è responsabile di una grande quantità di stress ossidativo nei nostri corpi. Questo è quando ciò che è noto come specie reattive dell'ossigeno, o ROS, sono troppo abbondanti nel corpo.

Quando ne abbiamo troppi, si verifica uno stress ossidativo e questo ha un impatto negativo sulle nostre funzioni corporee.

Gli antiossidanti, come la vitamina C, sono utili per eliminare questi ROS e rimuoverli dal nostro corpo. Questo processo è ciò che si pensa di dare alla vitamina C molti dei suoi grandi effetti anti-invecchiamento.

Se usato localmente, la vitamina C ha una serie di effetti positivi contro il danno e l'invecchiamento della pelle. Funziona non solo per proteggere contro questo photoaging, ma anche per invertire i segni dell'invecchiamento.

La vitamina C lavora a stretto contatto con il collagene, una proteina importante per fornire alla nostra pelle la struttura, per aumentare la sua produzione, stabilizzare le sue fibre e anche per diminuirne la degradazione.

Inoltre, diminuisce la melanina, che può ridurre l'aspetto della pigmentazione o le macchie dell'età causate dal sole. La vitamina C funziona anche sinergicamente con un altro antiossidante, vitamina E.

Questi due antiossidanti lavorano insieme per proteggere dal danno ossidativo (2).

Correlata: Top 10 vitamina C supplementi

Vitamina E

La vitamina E è una vitamina essenziale, liposolubile che dobbiamo consumare attraverso le fonti di cibo per mantenere il nostro corpo funzionante, come dovrebbero. Si trova naturalmente in alimenti come noci, semi di girasole, arachidi e mandorle e gli adulti hanno bisogno di circa 15mg al giorno per rimanere sani.

Nonostante la sua presenza in molti cibi comunemente consumati, la ricerca mostra che molti adulti non riescono a soddisfare questo RDA di 15mg al giorno.

Come accennato in precedenza, come la vitamina C, la vitamina E è anche un antiossidante, che può aiutare a proteggere dallo stress ossidativo di cui sopra. Inoltre, come la vitamina C, ha dimostrato efficacia nel trattamento della foto invecchiata della pelle e invertire i danni alla pelle.

Una delle forme più biologicamente attive di vitamina E è l'alfa tocoferolo. Concentrazioni di questo nella nostra pelle sono ridotte quando siamo esposti a luce UV che può portare a danni.

Tuttavia, ora sappiamo che quando assunto per via orale o applicato localmente, possiamo ricostituire questa vitamina E e proteggere la nostra pelle da questi segni di invecchiamento (1).

Oltre ai segni estetici dell'invecchiamento, la vitamina E ha anche dimostrato di avere un effetto neuroprotettivo nei modelli murini, prevenendo l'invecchiamento precoce (3).

Anche se questo non è stato ben studiato negli esseri umani, è una scoperta promettente che potrebbe indicare l'uso della vitamina E nella protezione contro i disturbi neurodegenerativi legati all'età in futuro.

Correlata: Top 10 Vitamina E Supplementi

Coenzima Q10

Un altro antiossidante utile nel processo di invecchiamento è il coenzima q10. Mentre non è essenziale come la vitamina C e la vitamina E, le sue quantità nel corpo si esauriscono nel tempo.

Ciò è preoccupante per il suo ruolo importante nella produzione di energia per l'organismo e il suo ruolo nel processo di invecchiamento.

Ricerche recenti hanno dimostrato che il coenzima q10 può giocare un ruolo in molte malattie croniche legate all'età. Ciò include non solo la prevenzione delle malattie cardiovascolari ma anche la protezione del cervello da malattie degenerative come l'Alzheimer e il Parkinson (4).

Pertanto, quando iniziamo a perderlo con l'età, probabilmente diventeremo più inclini a queste malattie croniche. I ricercatori stanno lavorando per scoprire se l'integrazione con il coenzima q10 per reintegrare i nostri depositi esauriti possa effettivamente funzionare per prevenire l'insorgere di queste malattie.

Poiché il coenzima q10 può essere prodotto dall'organismo, non esiste un RDA stabilito o una quantità che dobbiamo consumare ogni giorno. Tuttavia, se preso come supplemento per la salute generale, il dosaggio tipico è di circa 100mg al giorno.

Gli studi relativi alle malattie croniche lo hanno utilizzato in dosi fino a mg 1200 (4).

Correlata: Top 10 CoQ10 Supplementi

Quercetina

La quercetina è un bioflavonoide ben noto per i suoi effetti antiallergici, antinfiammatori e anticancerogeni a causa della sua capacità di agire come antiossidante e di eliminare i radicali liberi.

Si trova in molti frutti e verdure come uva, mirtilli, ciliegie, cipolle e broccoli e sta studiando nel suo integratore i suoi effetti anti-invecchiamento.

Uno studio condotto su 2016 ha cercato di mostrare gli effetti della rutina applicata localmente, un glicoside quercetinico con molte delle stesse caratteristiche, come un nutraceutico anti-invecchiamento. I risultati di questo studio hanno dimostrato la sua capacità di aumentare lo spessore cutaneo, migliorare l'aspetto delle rughe sul viso e sotto gli occhi e migliorare l'elasticità della pelle (5).

Oltre alla sua applicazione topica per la salute della pelle, la quercetina si è rivelata efficace anche per la prevenzione e il trattamento di vari disturbi neurodegenerativi. Mentre l'esatto meccanismo è sconosciuto, si ritiene che la sua attività come antiossidante possa svolgere un ruolo in quanto si ritiene che 6 sia più efficace come antiossidante della vitamina C (6).

Infine, è stato anche dimostrato di allungare la durata della vita in vari modelli animali (7). Mentre il meccanismo d'azione è ancora in fase di chiarimento per questi processi anti-invecchiamento, la quercetina è un promettente supplemento per la salute sia estetica che fisica con l'avanzare dell'età.

Correlata: Top 10 quercetina Supplementi

epicatechina

L'epicatechina è un flavanolo che si trova in varie fonti alimentari. Mentre il tè verde, le mele, le bacche e l'uva sono una buona fonte, le fave di cacao contengono la quantità più alta.

Le epicatechine furono inizialmente studiate per i loro effetti di longevità perché i residenti su un'isola al di fuori del Panama, dove i semi di cacao sono ampiamente consumati, erano molto meno colpiti dalle malattie croniche e mostravano una vita più lunga rispetto a quelli che vivevano in Panama.

Da allora, cioccolato e semi di cacao sono stati studiati nel tentativo di spiegare i loro effetti anti-invecchiamento. Mentre l'esatto meccanismo non è noto, i ricercatori hanno dimostrato di avere la capacità di "migliorare la funzione dei vasi sanguigni, la sensibilità all'insulina, la pressione sanguigna e l'infiammazione che potrebbero essere associati al processo di invecchiamento" e prevedono che Epicatechine possa svolgere un ruolo (7).

Resveratrol

Chi non ama finire la giornata con un bicchiere di vino rosso?

Bene, recentemente, è stata tutta la notizia che un bicchiere di vino rosso ha una miriade di benefici per la salute come diminuire il rischio di malattia coronarica.

La ragione di queste affermazioni sulla salute è dovuta al fatto che il vino rosso contiene una molecola polifenolica chiamata resveratrolo. Il resveratrolo ha dimostrato di essere efficace nella prevenzione del diabete, di alcuni tumori e della malattia di Alzheimer, tutti associati al processo di invecchiamento (7).

Mentre molte sperimentazioni su animali di successo hanno dimostrato la capacità del resveratrolo di prolungare la durata della vita e prevenire le malattie croniche, gli studi sull'uomo sono ancora in corso.

Alcuni studi a breve termine con campioni di dimensioni ridotte hanno dimostrato efficacia, ma sono necessari più studi e studi più precisi.

Poiché sono necessari più studi sull'uomo, non è attualmente noto un dosaggio per l'uso del resveratrolo per la longevità umana e l'anti-invecchiamento (7).

Correlata: Top 10 Resveratrolo

zinco

Lo zinco è un nutriente essenziale che dobbiamo ottenere dalle fonti alimentari. È importante ed è richiesto per i diversi processi enzimatici 300 e per i fattori di trascrizione 2000 importanti nella regolazione dei geni che dipendono dallo zinco per funzionare.

Quando siamo carenti di zinco, i nostri corpi subiscono ritardo di crescita, disfunzione immunitaria, stress ossidativo e possono sviluppare la malattia di Wilson (8).

Lo zinco è spesso usato in medicinali che funzionano per prevenire o ridurre la durata di un raffreddore e sono anche stati usati per prevenire la diarrea nei neonati e per il trattamento delle malattie dell'occhio (8).

Proprio come molti degli integratori sopra indicati, lo zinco è un antiossidante. Per questo motivo, viene utilizzato per aiutare a ridurre malattie croniche come l'aterosclerosi, il cancro e le malattie neurodegenerative.

Tutti questi sono associati con il processo di invecchiamento e quindi lo zinco è considerato ancora un altro antiossidante che può funzionare per aiutare il processo di invecchiamento negli adulti (8).

Inoltre, come molti degli integratori sopra elencati, sono necessari più studi clinici con gli esseri umani per determinare quanto bene lo zinco funzioni come un integratore anti-età ea quale dose è efficace.

Correlata: Top 10 integratori di zinco

The Bottom Line

Con l'invecchiamento della popolazione, il bisogno e la domanda di rimedi naturali per vivere più a lungo e guardare meglio mentre lo fanno è in aumento.

Mentre non tutti i processi di invecchiamento possono essere invertiti, ci sono una grande quantità di fattori estrinseci che portano avanti il ​​processo di invecchiamento che possiamo prevenire o trattare. Questi includono l'esposizione al sole, l'inquinamento, il consumo di alcol, il fumo e la nutrizione.

Mentre idealmente, consumeremmo tutti i migliori nutrienti per l'anti-invecchiamento attraverso la nostra dieta; questa non è sempre un'opzione. Pertanto, gli integratori possono funzionare bene, integrare la dieta e fornire tali sostanze nutritive per noi in modo concentrato.

La maggior parte degli integratori che troviamo utili nel processo anti-invecchiamento sono antiossidanti. Stanno lavorando per liberare radicali liberi e ridurre lo stress ossidativo nel corpo.

Lo studio degli integratori nell'uomo è naturalmente un passo importante nel determinare se sono efficaci per l'uso nell'uomo. I risultati positivi ottenuti dagli studi sugli animali non si traducono necessariamente in questi supplementi che hanno un effetto positivo sugli esseri umani, ma aprono la porta per condurre prove umane ben progettate.

Molte delle sostanze nutritive di cui sopra sono state ben studiate nei modelli animali e nel processo di studio in modelli umani. I ricercatori e il pubblico stanno aspettando con impazienza questi risultati mentre continuiamo ad invecchiare e cerchiamo soluzioni naturali.

Nel frattempo, con frutta, verdura, vino rosso e cioccolato tutti dimostrano un'efficacia preliminare, il processo anti-invecchiamento potrebbe essere più saporito di quanto pensassimo.

* Si consiglia di chattare con il proprio medico prima di iniziare qualsiasi nuovo regime di integratori. Alcuni di questi integratori potrebbero interagire con altri farmaci che potresti assumere e alcuni hanno effetti collaterali non elencati in questa recensione.

Eventuali integratori specifici e marchi presenti in questo sito Web non sono necessariamente approvati da Allison.

Referenze
  1. Souyoul, SA, Saussy, KP & Lupo, MP Nutraceuticals: una revisione. Dermatol. Ther. (Heidelb). 8, 5-16 (2018).
  2. Al-Niaimi, F. & Chiang, NYZ La Vitamina C topica e la pelle: meccanismi d'azione e applicazioni cliniche. J. Clin. Aesthet. Dermatol. 10, 14-17 (2017).
  3. La Fata, G. et al. La supplementazione di vitamina E riduce la perdita cellulare nel cervello di un modello di topo prematuro. J. Prec. Alzheimer's Dis. 4, 226-235 (2017).
  4. Janson, M. Medicina ortomolecolare: l'uso terapeutico di integratori alimentari anti-invecchiamento. Clin. Interv. Invecchiamento 1, 261-5 (2006).
  5. CHOI, SJ et al. Effetti biologici della rutina sull'invecchiamento cutaneo. Int. J. Mol. Med. 38, 357-363 (2016).
  6. Costa, LG, Garrick, JM, Roquè, PJ e Pellacani, C. Meccanismi di neuroprotezione da quercetina: contrastare lo stress ossidativo e altro ancora. Oxid. Med. Cellula. Longev. 2016, 1-10 (2016).
  7. Si, H. e Liu, D. Dietetici fitochimici anti-età e meccanismi associati alla sopravvivenza prolungata. J. Nutr. Biochem. 25, 581-91 (2014).
  8. Prasad, AS Zinc: agente antiossidante e antinfiammatorio: ruolo dello zinco nei disturbi degenerativi dell'invecchiamento. J. Trace Elem. Med. Biol. 28, 364-371 (2014).
Hai già votato per questo post.

Ultimo aggiornamento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Allison Labyk, MS, RDN

Scritto da Allison Labyk, MS, RDN

Sono un dietista nutrizionista registrato e ritengo il mio M.Sc. in nutrizione umana. Ho conseguito il Bachelor of Science in Dietetics in 2015 presso la Ohio State University. Dopo di ciò, sono andato a completare il mio Master of Science in Human Nutrition, dove la mia tesi si è concentrata sulla prevenzione dell'obesità nei bambini svantaggiati. Ora lavoro come ricercatore associato e scrittore freelance di salute e benessere.