I migliori integratori 8 che forniscono supporto alla prostata

La prostata è un piccolo organo che può causare grossi problemi. Situato proprio vicino alla vescica nei maschi, il suo compito è quello di rendere il liquido in cui lo sperma può viaggiare (sperma). Man mano che gli uomini invecchiano e cambiano i livelli ormonali, la prostata subisce inevitabili cambiamenti. Questi cambiamenti possono passare inosservati o causare una reale diminuzione della qualità della vita.

L'ipertrofia prostatica benigna (IPB) è una condizione della prostata in cui la ghiandola si ingrossa. I maschi possono sperimentare questo a intermittenza nella loro giovinezza, ma diventa estremamente comune con l'età. In effetti, l'IPB è presente in vari gradi nella maggior parte degli uomini di età superiore ai cinquanta.

Per alcuni, gli effetti dell'IPB sono così lievi da non essere nemmeno a conoscenza di questo allargamento. Altri, tuttavia, presentano sintomi molto scomodi tra cui la minzione frequente, l'incapacità di svuotare completamente la vescica e le infezioni batteriche. Un sintomo particolarmente fastidioso di BPH è la nicturia, o il frequente risveglio notturno per urinare.

La prostatite è un'altra condizione che può influire sulla prostata. Questa dolorosa infiammazione della prostata può essere causata da batteri o altri fattori come lo stress e lo stile di vita. La prostatite batterica acuta può essere trattata con antibiotici. Il tipo causato da fattori diversi dai batteri è più difficile da trattare e può essere una condizione cronica frustrante chiamata sindrome da dolore pelvico cronico (CPPS).

La prostata può anche sviluppare il cancro. Il cancro alla prostata è il secondo tipo più comune di cancro negli uomini (il primo è il cancro della pelle). Quasi nuovi casi 175,000 vengono diagnosticati ogni anno negli Stati Uniti secondo l'American Cancer Society.

Sebbene a un certo punto si verifichino cambiamenti nella ghiandola prostatica nella maggior parte degli uomini, gli integratori possono essere utilizzati per mantenerlo funzionante al meglio.

8 Supplementi utili per la prostata

Ecco una lista di integratori 8 da prendere in considerazione per la salute della prostata:

Cernilton (aka polline d'api o polline di segale)

Il polline d'api è una miscela di sostanze - polline di fiori, cera, ape saliva, nettare e miele - che viene raccolto e utilizzato come integratore alimentare. È molto ricco di sostanze nutritive e sostanze biologiche ed è stato usato per migliaia di anni per trattare una vasta gamma di disturbi. I composti flavonoidi e fenolici nel polline d'api sono stati accreditati con molte delle sue qualità antiossidanti, antinfiammatorie e di promozione della salute in generale. (1)

Il Cernilton è un tipo specifico di polline d'api che viene creato quando le api impollinano la segale, ed è quello che è stato usato negli studi per la salute della prostata. È stato dimostrato che riduce l'infiammazione della prostata e migliora i sintomi associati all'allargamento della prostata. (1, 2)

In uno studio, gli uomini di età 62 a 89 con BPH hanno preso 126 mg di cernilton al giorno per 12 settimane. Durante quel periodo, hanno sperimentato una migliore velocità di flusso delle urine. Mentre non vi è stata una diminuzione effettiva della dimensione della prostata durante il periodo 12-settimana, coloro che hanno continuato il trattamento per un anno hanno visto una leggera diminuzione del volume prostatico. (3)

Il polline d'api ha anche il potenziale per ridurre il dolore associato all'infiammazione nella prostatite non batterica, così come nelle fasi iniziali del cancro alla prostata. Gli studi hanno dimostrato che, quando utilizzati con la chemioterapia, le persone hanno riportato un significativo beneficio terapeutico. (4)

Come usare polline di cernilton / ape:

Il polline d'api può essere aggiunto a frullati o bevande o preso in capsule.

Quelli con allergie alle api dovrebbero usare con cautela.

Per BHP, 126 mg di cernilton assunto 3 volte al giorno ha dimostrato di essere efficace negli studi. (5)

Correlata: La nostra lista di i migliori prodotti a base di polline d'api 10.

Saw Palmetto (Serenoa Repens)

Saw Palmetto (Serenoa repens), è una pianta originaria degli Stati Uniti sudorientali. È stato a lungo usato con sicurezza e successo come terapia per l'ingrossamento della prostata e il dolore pelvico in Europa. Un estratto con il nome commerciale Permixon è approvato in Francia e Germania per il trattamento dell'IPB.

Alcuni ricercatori pensano che il saw palmetto funzioni impedendo la conversione del testosterone in diidrotestosterone. Si ritiene che il diidrotestosterone svolga un ruolo nell'ingrossamento della prostata. Le sue proprietà anti-infiammatorie possono anche avere qualcosa a che fare con esso. (6)

Numerosi studi, molti dei quali risalgono a un po 'di tempo, hanno dimostrato l'efficacia di saw palmetto. Mentre i risultati specifici degli studi differiscono a seconda di fattori quali il dosaggio, la lunghezza dello studio, la gravità della condizione, ecc., Generalmente indicano che l'uso di saw palmetto migliora i sintomi urinari e la qualità della vita. (7, 8)

In effetti, una revisione degli studi 1988 ha riportato che il saw palmetto era efficace quanto la finasteride della droga nel migliorare i sintomi correlati all'IPB. Inoltre, gli utenti di saw palmetto hanno sperimentato un'incidenza inferiore degli 90% di effetti collaterali rispetto alla finasteride, incluso l'effetto collaterale della disfunzione erettile. (8)

Nonostante le prove, l'efficacia di saw palmetto è stata messa in discussione. Il problema è che molti ricercatori ritengono che studi precedenti con saw palmetto fossero mal progettati o di durata troppo breve. Da allora sono stati pubblicati studi più recenti con disegni migliori che difendono l'uso di saw palmetto nel trattamento dell'IPB. In 2000, una revisione ha anche suggerito che potrebbe essere effettivamente la più efficace e ben tollerata fitoterapia per BPH studiata finora. (6, 7, 10)

Come prendere saw palmetto:

Saw Palmetto è considerato molto sicuro. Gli effetti collaterali sono lievi e reversibili e possono includere disturbi di stomaco, mal di testa, affaticamento e diminuzione della libido. (8)

Il dosaggio varia a seconda della forma. Generalmente, 60 mg assunto due volte al giorno ha dimostrato di essere efficace negli studi. (11)

Correlata: La nostra lista di i migliori prodotti a base di polline d'api 10.

Beta-sitosterolo

Il beta-sitosterolo è una miscela di composti isolati da piante come frutta, verdura, noci e semi. È una sostanza grassa che può essere meglio descritta (in termini sciolti, non scientifici) come la versione vegetale del colesterolo.

In diversi studi, il beta-sitosterolo ha dimostrato di migliorare i sintomi associati all'IPB, tra cui una migliore velocità di flusso delle urine e un ridotto volume residuo. (12, 13, 14). Un ricercatore ha persino raggiunto i partecipanti allo studio 18 mesi dopo e ha scoperto che i benefici del beta-sitosterolo non erano diminuiti. (15)

I ricercatori non sanno ancora come il beta-sitosterolo eserciti i suoi effetti benefici. Anche se si ritiene che sia molto sicuro, la sua sicurezza a lungo termine non è stata completamente stabilita. (16)

Come usare il beta-sitosterolo:

Negli studi menzionati sopra, è stato utilizzato 20-130 mg di beta-sitosterolo.

Acidi grassi essenziali (EFA)

Gli acidi grassi essenziali (EFA) sono celebrità nutrizionali quindi potresti già essere consapevole di cosa sono e perché sono così popolari. Gli EFA sono grassi omega-3 e omega-6 di cui il tuo corpo ha bisogno ma che non possono produrre da solo. Possono venire da fonti di cibo o integratori e possono avere un posto al tavolo quando si tratta di salute della prostata.

Risalendo a 1941, gli studi hanno dimostrato che bassi livelli di EFA sono associati all'allargamento della prostata e all'aumento del rischio di cancro alla prostata. Studi epidemiologici hanno anche dimostrato che gli uomini il cui apporto dietetico è alto negli acidi grassi omega-3 hanno una minore incidenza di cancro alla prostata. (18, 19, 20)

In un esperimento, gli uomini con carenze di BPH che hanno consumato EFA hanno manifestato un miglioramento dei sintomi urinari, tra cui riduzione della nicturia, affaticamento, dolore alle gambe, cistite e dimensioni della prostata. Questi uomini hanno anche riportato un aumento della libido. (20)

Si ritiene che gli EFA esercitino un effetto benefico sulla prostata riducendo i livelli di calcio nel sangue e aumentando i livelli di fosforo nel sangue e di iodio. (20)

Recentemente, tuttavia, è stato pubblicato uno studio che mette in discussione l'idea che l'integrazione con EFA può aiutare a proteggere o migliorare la salute della prostata. Asserisce che l'integrazione con troppi acidi grassi a "catena lunga", in particolare EPA e DHA (come nell'olio di pesce), può effettivamente aumentare il rischio di sviluppare il cancro alla prostata. (21).

In risposta a questi risultati, alcuni ricercatori sono in disaccordo con i risultati di questo studio e stanno pubblicando le loro ragioni per cui ritengono che i dati vengano interpretati erroneamente. Molti esperti continuano a ritenere che i benefici derivanti dall'assunzione di EPA / DHA superino il rischio. (22, 23)

Come usare gli EFA:

Non ci sono raccomandazioni specifiche sul dosaggio di come utilizzare gli EFA per la salute della prostata. Gli studi indicano che anche solo evitando una carenza potrebbe fornire qualche beneficio.

Le migliori fonti vegetali di acidi grassi omega-3 (in particolare acido alfa-linolenico o ALA) comprendono semi di lino, semi di chia e noci.

Le migliori fonti di EPA e DHA, noti anche come acidi grassi a catena lunga, includono pesci grassi come salmone, aringa e sardine. (23)

Correlata: La nostra lista di i migliori prodotti a base di olio di krill 10.

Ortica (Urtica Dioica)

L'ortica è una pianta che cresce ampiamente in Nord America, Europa, Nord Africa e in alcune parti dell'Asia. Le foglie e le radici sono usate per una varietà di scopi medicinali. In Germania, l'ortica è approvata per l'uso con l'IPB e viene anche utilizzata come integratore alimentare negli Stati Uniti.

Si ritiene che l'ortica agisca per ridurre i sintomi urinari causati dall'IPB sopprimendo la crescita e il metabolismo delle cellule della prostata. (24, 25)

Quando combinato con saw palmetto, è stato dimostrato che funziona in modo simile alla finasteride della droga. In uno studio della 48-settimana che coinvolge i pazienti 543 con stadio 1 in 2 BPH, coloro che hanno assunto la preparazione di saw palmetto / ortica hanno subito miglioramenti simili nel flusso massimo urinario, nel volume della minzione e nel tempo di minzione. Hanno sperimentato un minor numero di effetti collaterali associati alla finasteride tra cui diminuzione del volume dell'eiaculazione, disfunzione erettile e mal di testa. (26)

In un altro studio, gli uomini 67 su 60 di età con BPH hanno ricevuto 5 ml / die di tintura alcolica di radice di ortica (1: 5, 40% etanolo). Dopo sei mesi di trattamento, i sintomi della nicturia sono stati attenuati, specialmente nei casi meno gravi. (26)

Come prendere:

Negli studi, 300-600 mg / die di un preparato per erbe essiccate o 5 ml di un estratto di fluido alcolico si sono dimostrati efficaci. Data la variazione dei prodotti, potrebbe essere meglio seguire le indicazioni sull'etichetta. Non sono note reazioni avverse, controindicazioni o interazioni farmacologiche. (26, 27)

Correlata: La nostra lista di i migliori prodotti di ortica 10.

Pygeum Africanum (Prugna africana)

La corteccia del susino africano è l'ennesima botanica che può essere utilizzata per trattare i sintomi del tratto urinario inferiore associati all'allargamento della prostata. Un estratto di corteccia di prugna africana che è stato registrato con il nome di Tadenan è la forma utilizzata in molti studi clinici.

Gli scienziati non sono ancora sicuri del motivo per cui la corteccia di prugna africana aiuta a migliorare la funzione urinaria, ma ci sono prove che può aiutare a rallentare la crescita delle cellule della prostata, ha un effetto benefico sui livelli ormonali ed è un antinfiammatorio. I suoi meccanismi d'azione possono essere simili a quelli di Saw Palmetto. (28)

Per quanto bene funzioni, una recensione suggerisce che, mentre è possibile che la prugna africana sia utile per l'IPB, gli studi sono troppo piccoli, di durata troppo breve e troppo variabili per fare affermazioni definitive. (29)

Un'altra recensione, tuttavia, conclude che la prugna africana può effettivamente esercitare un effetto leggermente benefico sui sintomi. Questo studio ha riportato che gli uomini erano più del doppio delle probabilità di riportare un miglioramento dei sintomi generali, compreso il volume residuo di urturia (ridotto di 19%) (ridotto di 24%) e il picco del flusso urinario (aumentato di 23%). (30)

Come usarlo:

50 mg due volte al giorno o 100 mg una volta al giorno ha dimostrato di essere sicuro ed efficace. (27)

Data la variazione dei prodotti, potrebbe essere meglio seguire le indicazioni sull'etichetta.

Correlata: La nostra lista di i migliori prodotti Pygeum 10.

Semi di zucca

I botanici esotici non sono le uniche cose che possono aiutare a mantenere sana la prostata. Anche le normali zucche ol hanno qualcosa da offrire!

I semi del Curcubita pepo (zucca) sono approvati in Europa per il trattamento di stadio 1 e 2 BPH. Non è chiaro il motivo per cui sono utili, ma alcuni ipotizzano che abbia qualcosa a che fare con gli acidi grassi specifici nei semi di zucca. Questi acidi grassi possono incoraggiare la minzione e / o esercitare un effetto benefico sugli ormoni. (31)

I semi di zucca sono anche ricchi di zinco, un minerale necessario per il corpo e altamente concentrato nel tessuto prostatico sano. (32)

In uno studio, la combinazione di semi di zucca con saw palmetto ha prodotto risultati promettenti. Dopo i mesi 6, il punteggio di qualità della vita dei pazienti è migliorato e si è registrata una riduzione dell'antigene specifico della prostata sierica. In questo caso, questi risultati non sono stati visti con Saw Palmetto da solo. (33)

Un altro studio ha testato solo una preparazione di semi di zucca su uomini 53 con BPH. Oltre a miglioramenti misurabili nel flusso urinario, nella frequenza e nel tempo trascorso a urinare, hanno riportato migliori sensazioni soggettive sui loro sintomi. (31)

Come usare i semi di zucca:

160 mg di olio di semi di zucca tre volte al giorno, con i pasti (27) o 10 di semi interi o macinati grossolanamente (31) sono due modi in cui si possono usare semi di zucca. Sono considerati generalmente sicuri.

Aminoacidi (glicina + alanina + acido glutammico)

Gli aminoacidi sono i composti che si combinano per formare proteine ​​nel corpo. Il corpo può fare un po 'e deve ottenere altri dalla dieta.

Anche se glicina, alanina e acido glutammico sono amminoacidi che il corpo può produrre da soli, la combinazione dei tre in forma supplementare può essere utile per la salute della prostata. Non è chiaro come funzionano, ma sembrano aiutare a ridurre il gonfiore della prostata. (27)

Non ci sono molti studi focalizzati sugli aminoacidi e sulla prostata. Ce ne sono alcuni più anziani, tuttavia, suggerendo che una combinazione di glicina / alanina / acido glutammico può ridurre la nicturia, la frequente necessità di urinare e la minzione ritardata. Non sono stati segnalati effetti collaterali. (32, 33)

Come usare gli amminoacidi:

Negli studi sono stati usati 380 in 760 mg / die degli amminoacidi combinati. Gli integratori di aminoacidi non sono raccomandati per le persone con problemi renali. (27)

Il Takeaway

Mentre Madre Natura può aver reso la prostata vulnerabile ai problemi, almeno ha anche fornito alcuni rimedi naturali efficaci, accessibili e sicuri. Molti dei prodotti botanici citati possono essere altrettanto efficaci dei farmaci con molti meno effetti collaterali.

Come sempre, è una buona idea consultare il proprio medico per qualsiasi domanda o dubbio sulla propria situazione specifica.

Ⓘ Eventuali integratori specifici e marchi presenti in questo sito Web non sono necessariamente supportati da Jessica.

Hai già votato per questo post.

Ultimo aggiornamento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Jessica Moon, MS.

Scritto da Jessica Moon, MS.

Jessica Moon, MS è una nutrizionista clinica con sede nel Connecticut. Lavora con individui e famiglie per esplorare l'area grigia della nutrizione in continua espansione. Ha conseguito la laurea in Scienze politiche presso la Northeastern University di 2001 e il master in Human Nutrition presso l'Università di Bridgeport in 2008.